Milano e il coworking: un esempio per 8.091 comuni italiani.

Comune e Camera di Commercio di Milano per il Coworking

L’hanno annunciato il 27 dicembre 2012.

E il 26 marzo hanno aperto i bandi.

Parliamo del Comune e della Camera di Commercio di Milano, e dei provvedimenti presi per favorire l’utilizzo degli spazi di coworking in città:

Finanziamenti per 198.240 euro da parte del Comune, e per 100.000 euro da parte di Camera di Commercio.

Nel dettaglio, il provvedimento prevede due misure:

Misura 1:
Per la costituzione di un elenco qualificato di spazi di coworking
(inizio presentazione domande 26 marzo 2013)

Misura 2:
Per l’erogazione di voucher a favore di giovani coworker
(inizio presentazione domande 26 aprile 2013)

Qui la pagina del Comune dove scaricare i bandi integrali e gli allegati informativi.

Abbiamo detto varie volte come l’approccio delle istituzioni milanesi ci sembri corretto verso chi già è attivo con spazi di coworking sul territorio, riuscendo ad essere anche di forte stimolo, e non solo per l’aspetto finanziario.

La soluzione di erogare il finanziamento attraverso voucher per i coworker – ad esempio – favorisce il coworking attraverso il suo elemento più importante: le persone che frequentano gli spazi.

Non è facile per le istituzioni muoversi con questa sensibilità: questo di Milano è senz’altro un esempio da seguire per… gli altri 8.091 comuni italiani :-)

Vi terremo informati sugli esiti di questa iniziativa, che secondo noi è partita con il piede giusto e può essere un esempio anche al di fuori dell’Italia.

(Non è bello poter parlare bene delle nostre istituzioni? Bello che sia il coworking a darci questa opportunità!).

Nel video qui sotto, girato nel marzo 2011, il punto di vista del fondatore della rete Cowo sul rapporto tra istituzioni cittadine e coworking.

10 commenti

Archiviato in - Coworking Milano, - Video Coworking, Business sostenibile, Convenzioni Cowo, Coworking e finanziamenti, Coworking e istituzioni, Coworking Marketing, Coworking Network, Coworking News

10 risposte a “Milano e il coworking: un esempio per 8.091 comuni italiani.

  1. ciao Massimo, non trovo info sull’ammontare dei contributi per singolo coworking e per singolo voucher, mi delucidi? adele

    • ciao adele,

      non mi risulta vi siano contributi per i coworking, ma solo per i coworker, in fomra di “buoni postazione”.

      gli importi non li conosco, il meccanismo è che le persone che sono interessata a utilizzare i coworking possono richiedere i voucher al comune, dopo di che li possono “spendere” presso gli spazi di coworking accreditati.

      al link riportato nel post si trovano i bandi per le due cose: erogazione voucher a accreditamento spazi.

  2. Pingback: Coworking e bandi del Comune: la visita del Comune di Milano al nostro Cowo. | Coworking Cowo Milano/Lambrate

  3. Pingback: Ma il coworking crea valore? Al CowoCamp 2013 lo chiederemo anche al Comune di Milano. | Coworking Project by Cowo

  4. Pingback: CowoCamp 2013. Agenda interventi. | Coworking Project by Cowo

  5. Pingback: Tutti i COWO (e non solo) a raccolta per rispondere alla domanda: “il coworking crea valore?” | COMBO coworking cowo a Firenze

  6. Pingback: Login alla IV Edizione del Cowocamp | LOGIN by Enter

  7. Pingback: CowoCheConta tra gli spazi di coworking accreditati dal Comune di Milano! | Il Coworking Che Conta!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...